Pagine

giovedì 25 maggio 2017

Volete l'amatriciana? Ve la cucino io! - 12a data - 16 Maggio 2017


Finalmente si è tornati all'aperto in una bella serata tiepida!! 
E allora daje!!! Terrazzi, giardini, lastrici solari, piccionaie ...  tutti posti buoni per organizzare una bella serata estiva a base di amicizia, amatriciana e solidarietà!
Barbara, anfitrione in questa occasione, ha coordinato ottimamente il gruppo e cucinato gustose verdurine del suo orto!! Si è ben mangiato e ben bevuto. L'amatriciana è stata molto gradita, ho ricevuto complimenti direttamente da L'Avana - Cuba!! :)
Ringrazio tutti i partecipanti per l'offerta generosa che ha portato ad una contribuzione di 300 euro,  versati sul conto individuato dal Comune di Amatrice per l'iniziativa "Adotta un'opera", qui l'elenco di opere che si possono adottare al fine di devolvere raccolte di denaro per la loro ricostruzione. Come già sapete, io ho scelto di contribuire per la ricostruzione della sede della Pro-Loco, causale codice 007. Chi ha partecipato alle precedenti cene e chi mi ha seguito fin dalla mia prima dichiarazione di intenti del 27 agosto scorso, non può non convenire con me che la mia prima scelta debba essere questa! La conservazione della cultura enogastronomica della zona  e della Sagra degli Spaghetti all'Amatriciana è il mio primo pensiero.....chi meglio della Pro-Loco può farlo?

Come sempre, qui, sulla spalla di sinistra del blog potete vedere il calendario con le date possibili (in verde) per le prossime cene. Contattatemi numerosi!

martedì 16 maggio 2017

Vino e arte che passione - Casino dell'Aurora Pallavicini - Domenica 21 maggio 2017 - Roma




La prima manifestazione che coniuga il nettare degli dei all’Arte


II Edizione
Domenica 21 maggio 2017

Casino dell'Aurora Pallavicini
Via Ventiquattro Maggio, 43, 00187 Roma

Orario al pubblico: 15:00 – 20:30
Ingresso: € 25,00

Un’occasione unica per degustare il meglio della nostra produzione vinicola italiana esplorando i segreti di alcune opere inedite dell’arte antica. La straordinaria cornice del Casino dell’Aurora Pallavicini aprirà i suoi spazi in via esclusiva a CT Consulting Events per ospitare la seconda edizione dell’originale format VINO E ARTE CHE PASSIONE, dove oltre 50 aziende offriranno in degustazione il meglio delle loro produzioni e annate. L’elenco è vario e diversificato, comprendente quest’anno ben 15 regioni italiane: Abruzzo (La Valentina, Zaccagnini); Alto Adige (Tiefenbrunner); Friuli Venezia Giulia (Borgo Conventi, Nonino, Perusini); Lazio (Falesco, Paolo e Noemia D’Amico, Principe Pallavicini, Tenuta di Fiorano); Lombardia (Cantine Biondelli, Le Marchesine, Travaglino); Marche (Conte Leopardi); Molise (Di Majo Norante); Piemonte (Castello di Gabiano, La Scolca, Pio Cesare, Tenute Sella); Puglia (Rivera); Sardegna (Argiolas); Sicilia (Baglio di Pianetto, Barone di Serramarrocco, Marchesi di Sangiuliano, Murgo); Toscana (Boscarelli, Castellare, Castello Del Terriccio, Col D’orcia, Tenuta Fertuna, Frescobaldi, Mazzei, Petrolo, Ruffino, Tenuta San Guido); Trentino (Bossi Fedrigotti, Letrari, Tenuta San Leonardo, Trento Doc); Umbria (Antinori); Veneto (Bertani, Col Saliz, Conte Emo Capodilista, Masi Agricola, Serego Alighieri, Villa Sandi). Presenti anche con banchi di assaggio gastronomici il prosciuttificio Erzinio e Oleonauta.
Ad integrare la conoscenza enologica compiuta vis-à-vis con i responsabili delle aziende, sarà inoltre prevista una visita accompagnata ai tesori conservati nel seicentesco Casino dell’Aurora, gioiello dell’epoca barocca fatto edificare dal cardinale Scipione Borghese: a partire dalle 15:30 e ogni ora fino alle 19:30, i convenuti alla manifestazione potranno essere guidati alla scoperta di opere per molti poco conosciute e  dal valore inestimabile, quali l’affresco de “l’Aurora” di Guido Reni, i dipinti di Luca Giordano, Guido Reni e Annibale Carracci, la facciata impreziosita da lastre di sarcofagi romani del II e III secolo dopo Cristo, nonché le sculture antiche che abbelliscono la sala centrale del Casino, come la Minerva, la Diana cacciatrice, e le statue della scala d’ingresso, detta “la Pastorella”. Le prenotazioni alle visite verranno effettuate in loco il giorno stesso.
L’accesso all’iniziativa, che ha già destato l’anno scorso, in occasione della prima edizione, molti consensi all’interno della Pinacoteca del Tesoriere, è aperto a tutti (minorenni e animali esclusi) a partire dalle ore 15:00. Biglietti d’ingresso al costo di € 25,00 incluso un calice “cadeau”, in vendita esclusivamente online sui siti www.vinoeartechepassione.it e www.eventbrite.it
L’evento è supportato da Chopard, Rocchetta, Fedeli Cashmere, Istituto Trento Doc, Nonino, Paolo e Noemia d'Amico, Principe Pallavicini

Note:
Sono previsti sconti del 40% riservati alle associazioni di categoria sommelier (AIS, FIS, ARS, FISAR, ONAV).
Gli operatori del settore e giornalisti si dovranno obbligatoriamente accreditare presso l’ufficio stampa entro e non oltre il 15 maggio. L’ingresso a loro riservato sarà dalle 12:30 in poi.
La chiusura dell’evento è prevista alle ore 20:30.

CT CONSULTING EVENTS SRLS


Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 06 3225044 - +39 328 4112014 – stampa@ctconsultingevents.com

giovedì 11 maggio 2017

Eataly Wine Festival 2017 - 11,12 e 13 Maggio 2017 - Eataly Roma




Roma, 4 maggio 2017

Da giovedì 11 a sabato 13 maggio
Eataly Wine Festival 2017
Il festival del Vivaio di Eataly
Terzo piano Eataly Roma
Piazzale XII Ottobre 1492


La primavera è arrivata e Eataly si prende cura del suo Vivaio di piccoli e giovani produttori. Grazie al progetto nato un anno fa, con l’intento di valorizzare piccole e virtuose realtà produttive, le enoteche di Eataly si sono arricchite di tante nuove e interessanti etichette. I giovani vignaioli del Vivaio hanno animato i punti vendita in tante occasioni durante questi mesi e, in particolare, sono stati i protagonisti indiscussi della prima edizione del festival dedicato al Vivaio di Eataly, tenutosi lo scorso novembre.
Forti dell’ottimo risultato registrato Eataly continua a coltivare questo ambiente vitale all’interno delle sue enoteche, perché diventino sempre più dei luoghi in cui il lavoro dell’azienda e quello dei produttori, insieme alla loro passione, si incontrino e costituiscano un terreno fertile, in cui far nascere la conoscenza e l’amore verso la straordinaria e variegata realtà enologica italiana.
Più di 50 cantine per oltre 100 etichette. Area food, musica dal vivo e seminari.
Gli orari
Giovedì 11 maggio | Dalle 17 all’una di notte
Venerdì 12 maggio | Dalle 17 all’una di notte
Sabato 13 maggio | Dalle 19 all’una di notte
L’area degustazione sarà aperta giovedì e venerdì dalle 17 alle 23.
Dalle 23 in poi e nella giornata di sabato, sarà possibile degustare i vini nell’area bar, alla mescita o in bottiglia.
Modalità di ingresso
Accesso area degustazione | 20 €
Comprende: calice, taschina, taccuino con matita e braccialetto. 
Sarà possibile degustare tutti i vini.
Biglietti anche online: http://bit.ly/2p0vzyU
Accesso solo area bar | 5 €
Comprende: calice e taschina
1 calice di vino | 4 € = 2 gettoni
Carnet 14 gettoni per area bar e area food | 25 €
Sarà possibile acquistare le bottiglie dei produttori, anche da consumare al festival, a prezzo di scaffale.
I Produttori
Puglia: Tenuta Perniola, Bonsegna, Romaldo Greco, Pietraventosa, Cantine Imperatore, Francesco Marra, Cantine Losito, Valentina Passalacqua.
Calabria: A’ Vita, Azienda Agricola Diana
Campania: Cantine dell’Angelo, Cantine del Barone, Il Cancelliere, I Cacciagalli, Tempere Società Agricola F.lli Pica.
Sicilia: Francesco Guccione, Anima Corale/Casa dei Giovani, Aldo Viola, Tenute Bosco, Filippo Grasso, Etnella.
Toscana: Azienda Agricola Celestina Fe’, Società Agricola Sequerciani, Cappella Sant’Andrea, Poggio La Noce
Umbria: Marco Merli.
Lazio: Riserva della Cascina, Trebotti, Maciocca, Vini Raimondo, Damiano Ciolli.
Piemonte: Contrada di Sorano, Garbarino, Ressia, Tenuta Grillo.
Emilia Romagna: Tenuta Borri Graziella, Cantina San Biagio Vecchio, Vigneto San Vito.
Marche: La Staffa
Abruzzo: Agricola Rabasco, Marina Palusci, CantinArte.
Lombardia: Citari, Togni Rebaioli, Colletto
Trentino: Filanda de Boron, Furlani Matteo
Friuli Venezia Giulia: Paraschos, Blazic, Korsic, Casa delle Rose
Veneto: Massimago, Bele Casel
Sardegna: Meigamma
Slovenia: Reya
Area Food
Ristorante Orlando
Hand Made
Pasticceria La Portineria
Le proposte dell’area food si acquistano tramite gettoni del valore di 2 euro.
Area Shop
L'area vendita sarà sempre attiva nella zona bar. Sarà possibile acquistare direttamente al terzo piano i vini dei produttori.
I seminari
Venerdì 12 maggio | Dalle 20 alle 22
Sandro Sangiorgi 
presenta il libro a fumetti "Gli Ignoranti - vino e libri: diario di
una reciproca educazione"
di Etienne Davodeau, con una degustazione di 4 vini naturali, biologici e biodinamici.
Sabato 13 maggio | Dalle 17 alle 19
Seminario a cura di Armando Castagno: L'Italia di punto in bianco. 
Degustazione alla cieca di 8 bianchi italiani per scoprire come ogni singolo terroir incida sull'espressività del vino.
Intrattenimento
Giovedì 11 maggio
Ore 19.30 | Wolfman Bob djset 
con vinili.
Ore 23.00 | 
Live Music con Naelia Luca Bulgarelli
voce, piano e basso elettrico.
Venerdì 12 maggio
Ore 19.30 | Luzy L Djset 
con vinili.
Ore 23.00 | Live Music con Viviana Strambelli Antonio Maresca, voce e chitarre acustiche.
Intrattenimento musicale a cura di Beeyourconcert.
Sabato 13 maggio
Ore 21.30 | Four Hill
Antonello Sorrentino: tromba, Andrea Molinari: chitarra elettrica, Igor Legari: contrabbasso, Giuliano Ferrari: batteria.
Ore 22:30 | Nossa Bossa
basso, chitarra, batteria, voce, pianoforte.
Si ringraziano gli sponsor:
ELElight
Comandini Garden
Agricola del Sole
Il programma completo sul sito di Eataly Roma: http://bit.ly/2pXqpnB





Ufficio Stampa – pressroma@eataly.it – 06.90279209

Naturale - 6a edizione del Salone del Vino Artigianale - 13,14 e 15 Maggio, Capestrano (AQ)


NATURALE – Salone del Vino Artigianale
Convento di San Giovanni, Capestrano (AQ)
13, 14 e 15 maggio 2017
Programma degustazioni e seminari

Sabato ore 14:30
DILETTANTI. SOVVERSIVI.
A cura di Emanuele Giannone
La critica è una cosa seria, un ordine costituito: fissa e gestisce le regole, non ha mai tempo,
né voglia di giocare (o forse non sa farlo). La degustazione è disciplinata dal vincolo
impossibile dell'oggettività. Su entrambe è sempre fermo lo sguardo vigile e severo della
dea: l’analisi sensoriale.
De-costituire l'ordine al quale abbiamo sacrificato in buona fede una buona parte del
piacere di bere, della condivisione e della libertà di espressione. Sovvertire l’idea della
degustazione come scienza. De-mitizzare il metodo analitico. Tutto questo significa
riguadagnare diletto: tornare a degustare nel vero senso del termine, cioè quello di
apprezzare il vino ma soprattutto il bello ovunque esso sia, ognuno con pari dignità e
ricchezza di significato, ognuno secondo sensibilità e interpretazione proprie.
In questo gioco si comparteciperà a una bevuta tra dilettanti: gente che, letteralmente, si
diletta a fare il vino, o a berlo, o a fare entrambe le cose. E che sa spiegare, senza velleità
critiche-analitiche-metodiche, perché certi vini gli danno più diletto di altri.
Buon divertimento.
Contributo di partecipazione: 15 euro

Sabato ore 18:00
SINESTESIE. IL VINO E LA LIBERA ASSOCIAZIONE.
A cura di Sandro Sangiorgi
Staremo insieme. Ecco la parola che mi mancava... che ho inseguito per qualche giorno.
L'incontro intitolato "Libere associazioni" è il modo migliore per condividere l'amata e
ricercata sinestesia.
Un'idea di sensorialità matura, capace di metterci di fronte al nostro gusto e di aiutarci a
coltivarne la formazione, un cammino senza fine, nel quale la bellezza è nell'azione stessa
di cercare.
L'attività didattica di Porthos si trasforma, esattamente come mutano i tempi e le persone
che ci frequentano, per non parlare di chi organizza corsi ed eventi. Amiamo "rubare"
nell'universo culturale ed elaborare ciò che altre persone hanno pensato prima di noi,
provando a farne un uso onesto e appassionato. Dilettanti nel senso etimologico del
termine, di uomini e donne che amano.
Contributo di partecipazione: 25 euro

Domenica ore 14:00
SEGUIRE LE BRICIOLE. IL VINO E LA SUA INTIMITÀ.
A cura di Sandro Sangiorgi
I segnali organolettici del liquido odoroso possono trasformarsi in sensazioni profonde.
Superata la fase tecnologica delle percezioni superficiali, è naturale interessarsi all’intimo
significato delle emozioni. Toccare il punto in cui la sostanza del vino si lega alla forma è un
passaggio indispensabile per chi ama sentirsi “nelle cose”.
Quale rischio comporta tale scelta?
Il perdersi; almeno per un po’. Seguire le briciole di pane che portano all’interno del bosco
fitto, quando nulla si sa, tutto s’immagina, spinti dalla propria curiosità, dal desiderio antico
del disvelare.
Vi è un’aspirazione a riuscire a cogliere la struttura più intima del vino e le suggestioni che
ne derivano, come fosse un haiku che ti stringe e penetra nei pensieri con i suoi tre versi e
con il suo corredo d’immagini e di vita, e ti racconta così storie lontane, nello spazio e nel
tempo, alle quali ti sembra di avere partecipato in un’altra età.
E stare ad ascoltare storie lontane è una delle cose più affascinanti al mondo.
Contributo di partecipazione: 25 euro

Domenica ore 17:00
DI PANI E ALTRE STORIE. ALLA SCOPERTA DELLE FERMENTAZIONI NATURALI.
A cura di Leonardo Seghetti
Molti dei prodotti trasformati che sono alla base della dieta mediterranea vengono
ottenuti da processi che vedono protagonista il magico processo della fermentazione. Tanto
vale per il vino, ma anche per la birra, lo yogurt, i formaggi, la pizza e il pane.
E proprio mettendo sotto esame l'alimento che sulle tavole italiane non manca mai
accompagnando i pasti di ogni giorno, approfondiremo la conoscenza dei meravigliosi
processi fermentativi che danno vita e vitalità a ciò che mangiamo.
La scoperta delle fermentazioni ha influenzato l'alimentazione quotidiana di intere civiltà fin
da epoche molto remote. Se le fermentazioni - o lievitazioni - erano in passato sempre
guidate da processi naturali, oggi la gran parte di esse avviene grazie al ricorso a lieviti
selezionati dalle industrie alimentari ed enologiche.
Attraversando il campo della chimica degli alimenti con parole comprensibili a tutti,
procederemo, di assaggio in assaggio, alla scoperta delle differenze organolettiche tra i
pani artigianali lievitati naturalmente e quelli che sono invece il prodotto di fermentazioni
non spontanee. Con l'aggiunta di un buon calice di vino che renderà il tutto più piacevole.
Contributo di partecipazione: 15 euro

venerdì 5 maggio 2017

Voglia irrefrenabile di carciofi.....poi non abbiamo mangiato solo quelli!! - Ristorante BucaVino - 12/4/2017- Roma

C'hai presente quelle sere che te pija na voja de carciofo che popo nun je la poi fa?!? 
Ecco è quello che mi è capitato qualche settimana fa ..... io in questi casi ho un'unica soluzione, coinvolgo un pò di amici per una serata da BucaVino, chiamo Andrea per sentire se i carciofi sono a puntino ed il gioco è fatto!!!
Aspettativa soddisfatta!
 
Poi qualcuno del gruppo aveva anche altre voglie.... e allora non abbiamo mangiato solo carciofi :)
 e perchè te voi perde er gelato de colomba e er sorbetto de arancia?
Splendida serata di amicizia, cucina e gusto da BucaVino. E speriamo che ste voje ce tornino più spesso! ;)

Abbiamo mangiato:
Carciofo alla giudia
Carciofo alla romana
Mezze maniche all'arrabbiata con le cozze
Mezze maniche alla gricia
Maialino al forno con patate
Tasca di vitello farcita ai carciofi su letto di mousse di patate
Gelato di colomba
Sorbetto all'arancia