Pagine

venerdì 8 dicembre 2017

Apre Santa Brace!! 8 Dicembre 2017 - Roma


Oggi 8 Dicembre 2017 apre al pubblico Santa Brace, ho avuto occasione di provare la sua proposta enogastronomica in anteprima. Locale molto bello, due sale - una a piano terra e una al piano sottostante - per un totale di circa ottanta posti a sedere. Un bel tavolo-salotto e due grandi tavoli sociali per favorire la clientela in gruppo. Spazi ampi fra i tavoli, buon confort acustico anche in presenza di molti clienti in sala. Progetto illuminotecnico che mi è piaciuto molto: buona illuminazione diffusa in sala, lampada dedicata per ogni tavolo con ottimo cono di luce a centrare i piatti senza infastidire l'occhio dei commensali. Ambiente accogliente, favorito dai toni caldi del legno e dai colori "assorbenti" delle pareti. Numerosi i richiami stilistici al tema della macelleria classica sia nella scelta dei quadri che in quella dei materiali - i piani di marmo Carrara per esempio. Nella sala sottostante l'occhio viene subito attirato dal finto quadro della finestra sulla cella di frollatura!!



Proposta gastronomica improntata sull'utilizzo di carne di qualità. La carta prevede piatti di carne cruda e cotta con diverse tecniche. Visto il nome del ristorante, la cottura alla griglia la fa da padrona ed è effettuata mediante l'utilizzo del forno X-Oven che unisce la tecnologia alla classica cottura alla brace di legna. Ottimi gli assaggi!!

 

















 


Tornerò sicuramente come sempre faccio a testare cucina e servizi rodati e piatti che nell'anteprima non ho potuto assaggiare. La mia prima impressione è positiva....un locale per gli amanti della carne, con un ottimo appeal per la clientela giovane favorita anche dai prezzi onestissimi. La carta dei vini e delle birre sicuramente potrà essere ampliata inserendo referenze di piccola produzione e artigianalità che tanto vengono apprezzate oggi dai giovani!
Questo il comunicato stampa:
Santa Brace,
apre a Roma l’8 dicembre il nuovo ristorante dedicato alla carne
Nella zona dei Colli Portuensi è arrivato Santa Brace, locale che mira a diventare un nuovo luogo di riferimento per gli amanti della “buona carne”. Nel menu, un grande viaggio gastronomico che declina la carne in tutte le sue sfumature, dai crudi alle lente cotture, dalla brace alle marinature, ridefinendo in modo contemporaneo il concetto di ristorante di carne. Due piani, con un grande spazio esterno, accolgono il cliente in un ambiente inaspettato, dai dettagli intimi e dagli spazi estremamente curati.
LA STORIA
Santa Brace nasce dalla volontà di una giovane imprenditrice cinese e grande appassionata di cucina italiana, che decide di avvicinarsi al mondo della ristorazione affidandosi alla Laurenzi Consulting, società leader nell’ideazione e realizzazione di format food & beverage. 
Santa Brace sarà un ristorante italiano, dedicato alla carne in chiave assolutamente attuale. Sin dal nome, un omaggio giocoso alla brace, che diventa “Santa” perché la carne viene riabilitata nell’alimentazione di tutti i giorni, purché sia scelta con attenzione, ben lavorata e ben cotta.
LA CUCINA
La cucina di Santa Brace è un inno a questo grande prodotto, dove anche i vegetariani possono trovare comunque valide alternative, nell’idea che il cibo sia sempre elemento di condivisione e non di esclusione. La materia prima è al centro, come evocano le immagini selezionate per le pareti che rimandano non solo al prodotto ma anche all’identità delle macellerie d’epoca.
Come partner nella proposta della carne, Santa Brace ha scelto la storica Macelleria Bombelli, che dal 1931 ha tramandato di padre in figlio un’autentica scienza della carne. Il padre Maurizio con i figli Fausto e Mauro Bombelli lavorano carni da tutto il mondo e hanno selezionato per Santa Brace, con grande attenzione a tagli e razze, la migliore materia prima. Anche per questo motivo la sala inferiore ospita una cella a vista per il controllo della frollatura dei lombi.
COSA SI MANGIA
Così da Santa Brace il concetto di “Tagliati per la carne” si esprime in un menu goloso e succulento, che offre un ampio spettro di tecniche di lavorazione del prodotto: crudo, marinato, brasato, stagionato, alla brace, alla griglia e affumicato.
Si parte dalla gastronomia a vista, con una ricca scelta di affettati e formaggi, italiani e spagnoli, che compongono sontuosi taglieri. Si passa poi agli antipasti di crudi, con piatti di carpacci e tartare, come la Tartare di manzo con castagne, porcini e tartufo nero, o il Carpaccio di Black Angus Affumicato. Il Grand Plateaux permette inoltre agli amanti del crudo di carne di assaggiare una selezione più ampia di tartare e carpacci.
La griglia di Santa Brace è interpretata in chiave tecnologica e moderna, grazie alle cotture in X-Oven, forno a brace a tre cassetti alimentato a carbone di legna, che permette di sperimentare diversi tipi di cotture all’interno della stessa macchina contemporaneamente, mantenendo sempre un alto grado di succulenza.
La brace è il regno dei tagli di carne: qui si può scegliere tra varie razze, come Black Angus, carne rinomatamente succulenta e saporita come solo quella scozzese sa essere, Scottona Bavarese Kaiserin, carne tedesca delicata con almeno il 15% di marmorizzazione del grasso e un minimo di 21 giorni di frollatura, Danese Extra, una variazione più grassa e più saporita della classica danese, e infine le razze nazionali, una selezione delle migliori razze del nostro territorio. Per queste proposte sono disponibili tre diversi tagli, entrecote, fiorentina, costata, con le loro grammature.
Si passa poi ai piatti speciali, con cotture di diversi stili e contorni che si abbinano al carattere delle carni. Qui abbiamo Picanha Danese Extra con funghi alla brace, ma anche Pluma di maiale iberico Joselito con patate novelle, Petto d’anatra con prugne, patate e zenzero, Filetto alla Rossini con Foie Gras e tartufo, Tagliata di agnello con carciofo alla giudia. Tra la selezione di lente cotture, proposte brasate e salsate “alla vecchia maniera”, la Pancia di maiale con verdure alla soia o Cinghiale brasato al vino rosso.
Non può mancare una selezione di burger serviti con una cascata di patate fritte, ma anche una piccola proposta di primi per accontentare proprio tutti. Presto la proposta si arricchirà anche di un succulento Sunday Roast.
COSA SI BEVE
La carta dei vini è molto ampia e trasversale, e comprende un’attenta selezione di vini soprattutto rossi che si sposano con le varie gradazioni di gusto della carne, senza dimenticare bianchi e bollicine. La mescita è ricca e comprende ogni giorno 6 scelte, che si possono gustare al banco gastronomia all’ingresso, tra i tavoli più intimi del primo piano, oppure sui grandi conviviali del piano inferiore.
Orari di apertura: dal martedì alla domenica, dalle 12.30 alle 15.00, dalle 19.30 alle 23.00.
Chiuso il lunedì.

mercoledì 6 dicembre 2017

#Voletelamatricianavelacucinoio - Un anno di Amatriciane nelle case romane

L'area Food ad Amatrice il 14 Agosto, i ristoranti in funzione nella loro nuova sede - La mia più grande soddisfazione!!


Un anno avevo detto e per un anno #voletelamatricianavelacucinoio ha portato l'Amatriciana nelle case di tanta gente.

Qui come è nata questa iniziativa
 
L'anno è finito il 24 di Agosto a Ponte, luogo in cui ho avvertito le scosse di un anno fa, solo due ore dopo aver salutato Amatrice come l'ho conosciuta per quasi 50 anni e come la ricorderò di certo per i prossimi 50!
E' terminato dopo le cene delle ultime due date, quella di Ponte appunto insieme ai miei amici di sempre e dopo quella del 18 Maggio a casa di Annamaria insieme ai miei amici di Roma, i miei colleghi che per molta parte di questi 365 giorni hanno condiviso con me l'organizzazione, l'ansia e la gioia che riportavo, al mattino in ufficio, l'indomani di ogni splendida cena amatriciana.
Perchè sono state tutte delle splendide cene, organizzate da padroni di casa col cuore grande, in case che anche la più piccola è sembrata enorme per tutta le gente che è potuta intervenire, case tutte addobbate a festa perchè una festa volevamo fosse ogni volta che delle persone si riunissero per mangiare insieme la pasta all'Amatriciana. E sarà sempre una festa anche in futuro!!
14 cene per 14 Amatriciane sempre gradite da tutti commensali che sono stati molti, posso stimare circa 300 persone, i quali  hanno avuto occasione di condividere e assaggiare altre realtà enogastronomiche di qualità che hanno sempre integrato il piatto principale.
4.910 euro raccolti.....mai avrei pensato!! Tutti versati sui conti correnti messi a disposizione dal Comune di Amatrice, d'apprima sull'Iban IT13W0832773470000000005050 con causale "Contributo sisma agosto 2016 - Iniziativa solidale Volete l'amatriciana? Ve la cucino io! n data" e poi, appena istituita la possibilità di adottare un'opera, sull'Iban IT37O0832773470000000005400 con causale "Adotta un opera n.007 - Sede Proloco - Iniziativa solidale Volete l'amatriciana? Ve la cucino io! n data".
Ringrazio tutti i padroni di casa che hanno accolto l'iniziativa, tutti coloro che hanno contribuito e che mi hanno sostenuto!
Un ricordo particolare per il mio amico Pino Riccardi autore di questo motto che sarà vicino alla sua Scai anche da lassù!

giovedì 16 novembre 2017

Giro d'Italia 2017 - Sabato 25 Novembre 2017 - Ristorante La Foresta, Rieti




V Edizione
25 novembre 2017
Dalle ore 11:00
Giunto alla sua quinta edizione, l’evento si propone come occasione d’incontro di produttori grandi e piccoli del comparto vitivinicolo nazionale e di importanti realtà agroalimentari, promuovendo la cultura enogastronomica locale e favorendo contatti commerciali e non tra le aziende partecipanti e un vasto pubblico di addetti ai lavori, giornalisti del settore, appassionati e neofiti.

Il target dei partecipanti si avvale di un pubblico competente e fortemente interessato al prodotto, ma anche potenziale fruitore dei molteplici interessi legati al mondo del vino e del cibo, da quelli prettamente culturali a quelli professionali del settore turistico e commerciale ed ovviamente anche a quelli legati all’aspetto edonistico ovvero alla fruizione personale delle specialità esposte.

La manifestazione ha il privilegio di godere del supporto organizzativo dell’A.I.S. Lazio e si terrà presso il Ristorante La Foresta di Rieti ove le vaste sale vedranno l’allestimento dei banchi d’assaggio all’uopo predisposti.
Biglietto d’ingresso €35,00
Biglietto in prevendita €30,00

I Numeri della precedente edizione:
più di 2000 visitatori
106 cantine partecipanti
64 giornalisti enogastronomici e food blogger accreditati
150 operatori del settore Ho.re.ca.


Da questa edizione anche mostra mercato: possibilità di acquistare i prodotti dagli espositori stessi


Il programma dell’evento:
·         ore 11,00 Inaugurazione della manifestazione
·         ore 11,30 Seminario Chardonnay: 8 chardonnay Italiani a confronto (Solo 30 posti disponibili su prenotazione) Relatore Luca Radicchi
·         ore 13,00 Premiazione da parte della'AIS dei migliori produttori della manifestazione
·         ore 14,00 Corso di degustazione dell'olio:Impariamo a conoscere gli oli extra vergini di oliva" tenuto da Massimiliano Onano Tecnico Opol
·         ore 15,00 Seminario Sangiovese :8 vini a base sangiovese a confronto (Solo 30 posti disponibili su prenotazione) Relatore Luca Radicchi
·         ore 17,00 Momento Magnum (i produttori apriranno una bottiglia magnum a piacere della loro cantina)
Per prenotarsi ai seminari inviare una mail a:
prenotazioni@ristorantelaforesta.it

Concorso Giro d’Italia 2017:Le aziende premiate

Miglior comunicazione e Marketing: Az. Agr. Nicola Di Sipio - Ripa Teatina (Chieti)
Azienda Storica: Giovanni Terenzi – La Forma (Frosinone)
Azienda Emergente: Tenuta Ripa Alta – Cerignola (Foggia)
Cantina dell'anno: Marco Capitoni – Pienza (Siena)
Miglior Packaging: Elena Fucci – Barile (Potenza)
Miglior Rapporto Valore-Prezzo: Fattoria del Pino – Montalcino (Siena)

Le Aziende vinicole partecipanti di questa edizione sono 170:
ABRUZZO
Marramiero, Masseria Coste di Brenta, Azienda Nicola Di Sipio, Tenuta Ulisse,Az. Agr. Illuminati s.a.s.,Torre dei Beati,Citra,Fattoria Buccicatino,Tenuta De Melis,Cantina Ripa teatina,Sinscarpa,Lampato, Masciarelli Tenute Agricole
ALTO ADIGE
Terlano,Kellerei Kaltern,Tramin
BASILICATA
Elena Fucci,Basilisco Vini
EMILIA ROMAGNA
Azienda Agricola Biologica Galassi Maria,Terre della Pieve, Az.Agr.Il Poggiarello
La Sabbiona Soc. Agr.,Tenuta il Plino
FRIULI VENEZIA GIULIA
Az.Agr. Centa S.Anna di Cumini Loreta, Borgo Magredo, Jermann, Fiegl
LAZIO
Tenuta La Pazzaglia s.s.,Soc. Agr. Giovanni Terenzi,Merumalia,Tenuta Santa Lucia, Az. Agr. Casale Marchese, Casale del Giglio, Cantina Le Macchie,Poggio Fenice, Damiano Ciolli, Fernando Proietti, Cantina Campigliano, Vinicola Schiavella, Cantina dei Colli Sabini, Azienda Muscari Tomajoli, Az. Agr. Rapillo,
Simoni Vini, Agriturismo Le Cerquette, Az. Agr. Piancardo di Lino Catalano
Az. Agr. Bio Donato Giangirolami,Vigne del Patrimonio, Doganieri-Miyazaki, Stefanoni, Falesco

LIGURIA
Cantina Lunae
LOMBARDIA
Cantine Ricchi, Contadi castaldi, Bellavista, Az. Agr. La Fiorita Franciacorta
MARCHE
Poderi Capecci San Savino, Casa Vinicola Gioacchino Garofoli Spa, Vini Velenosi
Villa Imperium, Tenuta San Marcello, Az. Agr. Mario Lucchetti, Alberto Quacquarini Soc.Agr.
MOLISE
Borgo di Colloredo, Tenute di Giulio
PIEMONTE
Cantine Damilano, Negro Angelo & Figli, Az. Agr. La Masera, Bric Cenciurio
Az. Agr. Gozzelino Sergio, Az. Agr. La Scolca s.s., Marco Canato
PUGLIA
Varvaglione Vigne & Vini srl, L’Antico Palmento di Garofano Mariangela & C.
Giai Vini, Tenuta Ripa Alta, Leone De Castris
SARDEGNA
Cantine di Orgosolo, Cantina di Santadi, Agricola Punica
SICILIA
Terre del sole Zerilli, Feudi del Pisciotto, Cantina Marilina, Az. Agr. Filippo Grasso, Passo Pisciaro,Firriato
TOSCANA
Fattoria San Felo, Soc. Agr. Capoverso s.r.l.,Petra, Cantina Col D’orcia,La Badiola, Capitoni Marco Azienda Agraria, Casisano, Val delle Rose,Villa Cerna
Il Borro, Fattoria della Talosa, Podere Sapaio, Castellare di Castellina,Rocca di Frassinello, Fattoria Fibbiano, Castello Banfi,Vecchia Cantina, Az. Agr. Casale di Falchini, Vini Franchetti-Tenuta di Trinoro, Fattoria del Pino,Tenute Giovanni e Ambrogio Folonari
TRENTINO
Azienda Agricola Maso Grener, Cavit, Tenuta San Leonardo
UMBRIA
Terre Margaritelli, Colle Uncinano, Cantina Cecchetelli, Bocale,Az. Agr. Poggio Maiolo,Tenuta Alzatura, Az. Agr. Palazzone, Fattoria Giro di Vento,Sandonna Az. Vitivinicola di Giuliani Patrizia, Cantina Fratelli Pardi, Agricola La Palazzola
VENETO
Tommasi,Tenuta Sant’Anna, Foss Marai S.p.a.-Valdobbiadene,Bixio,Poderi San Bonifacio, Az. Agr. Bernardi,V8 Vineyard, Cantina Corte Merci,Cantina Valdadige
FRANCIA
Jean-Pierre Delong
SPAGNA
La Wine Group spa
DISTRIBUTORI
Prima Lux Spirits, AgenziaAC, Metre
DISTILLATI E INFUSI
Distilleria Marzadro, Rum Legendario, Sibona, Evangelista liquori
BIRRA
Alta Quota, Beer1, Birre Maccardi, Baladin

giovedì 25 maggio 2017

Volete l'amatriciana? Ve la cucino io! - 12a data - 16 Maggio 2017


Finalmente si è tornati all'aperto in una bella serata tiepida!! 
E allora daje!!! Terrazzi, giardini, lastrici solari, piccionaie ...  tutti posti buoni per organizzare una bella serata estiva a base di amicizia, amatriciana e solidarietà!
Barbara, anfitrione in questa occasione, ha coordinato ottimamente il gruppo e cucinato gustose verdurine del suo orto!! Si è ben mangiato e ben bevuto. L'amatriciana è stata molto gradita, ho ricevuto complimenti direttamente da L'Avana - Cuba!! :)
Ringrazio tutti i partecipanti per l'offerta generosa che ha portato ad una contribuzione di 300 euro,  versati sul conto individuato dal Comune di Amatrice per l'iniziativa "Adotta un'opera", qui l'elenco di opere che si possono adottare al fine di devolvere raccolte di denaro per la loro ricostruzione. Come già sapete, io ho scelto di contribuire per la ricostruzione della sede della Pro-Loco, causale codice 007. Chi ha partecipato alle precedenti cene e chi mi ha seguito fin dalla mia prima dichiarazione di intenti del 27 agosto scorso, non può non convenire con me che la mia prima scelta debba essere questa! La conservazione della cultura enogastronomica della zona  e della Sagra degli Spaghetti all'Amatriciana è il mio primo pensiero.....chi meglio della Pro-Loco può farlo?

Come sempre, qui, sulla spalla di sinistra del blog potete vedere il calendario con le date possibili (in verde) per le prossime cene. Contattatemi numerosi!

martedì 16 maggio 2017

Vino e arte che passione - Casino dell'Aurora Pallavicini - Domenica 21 maggio 2017 - Roma




La prima manifestazione che coniuga il nettare degli dei all’Arte


II Edizione
Domenica 21 maggio 2017

Casino dell'Aurora Pallavicini
Via Ventiquattro Maggio, 43, 00187 Roma

Orario al pubblico: 15:00 – 20:30
Ingresso: € 25,00

Un’occasione unica per degustare il meglio della nostra produzione vinicola italiana esplorando i segreti di alcune opere inedite dell’arte antica. La straordinaria cornice del Casino dell’Aurora Pallavicini aprirà i suoi spazi in via esclusiva a CT Consulting Events per ospitare la seconda edizione dell’originale format VINO E ARTE CHE PASSIONE, dove oltre 50 aziende offriranno in degustazione il meglio delle loro produzioni e annate. L’elenco è vario e diversificato, comprendente quest’anno ben 15 regioni italiane: Abruzzo (La Valentina, Zaccagnini); Alto Adige (Tiefenbrunner); Friuli Venezia Giulia (Borgo Conventi, Nonino, Perusini); Lazio (Falesco, Paolo e Noemia D’Amico, Principe Pallavicini, Tenuta di Fiorano); Lombardia (Cantine Biondelli, Le Marchesine, Travaglino); Marche (Conte Leopardi); Molise (Di Majo Norante); Piemonte (Castello di Gabiano, La Scolca, Pio Cesare, Tenute Sella); Puglia (Rivera); Sardegna (Argiolas); Sicilia (Baglio di Pianetto, Barone di Serramarrocco, Marchesi di Sangiuliano, Murgo); Toscana (Boscarelli, Castellare, Castello Del Terriccio, Col D’orcia, Tenuta Fertuna, Frescobaldi, Mazzei, Petrolo, Ruffino, Tenuta San Guido); Trentino (Bossi Fedrigotti, Letrari, Tenuta San Leonardo, Trento Doc); Umbria (Antinori); Veneto (Bertani, Col Saliz, Conte Emo Capodilista, Masi Agricola, Serego Alighieri, Villa Sandi). Presenti anche con banchi di assaggio gastronomici il prosciuttificio Erzinio e Oleonauta.
Ad integrare la conoscenza enologica compiuta vis-à-vis con i responsabili delle aziende, sarà inoltre prevista una visita accompagnata ai tesori conservati nel seicentesco Casino dell’Aurora, gioiello dell’epoca barocca fatto edificare dal cardinale Scipione Borghese: a partire dalle 15:30 e ogni ora fino alle 19:30, i convenuti alla manifestazione potranno essere guidati alla scoperta di opere per molti poco conosciute e  dal valore inestimabile, quali l’affresco de “l’Aurora” di Guido Reni, i dipinti di Luca Giordano, Guido Reni e Annibale Carracci, la facciata impreziosita da lastre di sarcofagi romani del II e III secolo dopo Cristo, nonché le sculture antiche che abbelliscono la sala centrale del Casino, come la Minerva, la Diana cacciatrice, e le statue della scala d’ingresso, detta “la Pastorella”. Le prenotazioni alle visite verranno effettuate in loco il giorno stesso.
L’accesso all’iniziativa, che ha già destato l’anno scorso, in occasione della prima edizione, molti consensi all’interno della Pinacoteca del Tesoriere, è aperto a tutti (minorenni e animali esclusi) a partire dalle ore 15:00. Biglietti d’ingresso al costo di € 25,00 incluso un calice “cadeau”, in vendita esclusivamente online sui siti www.vinoeartechepassione.it e www.eventbrite.it
L’evento è supportato da Chopard, Rocchetta, Fedeli Cashmere, Istituto Trento Doc, Nonino, Paolo e Noemia d'Amico, Principe Pallavicini

Note:
Sono previsti sconti del 40% riservati alle associazioni di categoria sommelier (AIS, FIS, ARS, FISAR, ONAV).
Gli operatori del settore e giornalisti si dovranno obbligatoriamente accreditare presso l’ufficio stampa entro e non oltre il 15 maggio. L’ingresso a loro riservato sarà dalle 12:30 in poi.
La chiusura dell’evento è prevista alle ore 20:30.

CT CONSULTING EVENTS SRLS


Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 06 3225044 - +39 328 4112014 – stampa@ctconsultingevents.com